APOSTOLI E FAMIGLIE

“Figlio, ecco tua madre”.

Gli apostoli (vescovi, presbiteri, consacrati) che partecipano della spiritualità del Cenacolo sono sacerdoti che vivono il loro sacerdozio ministeriale in pienezza, come totalmente assimilati a Gesù Sacerdote e Vittima. Fondamento e sostegno della loro vocazione e missione è Maria, la loro Mamma.
Sono sacerdoti che hanno una particolare attenzione verso i loro confratelli presbiteri, perché devono aiutarli a scoprire il grande segreto di ogni sacerdozio riuscito: Maria. I sacerdoti tutti hanno bisogno di una Mamma per la loro perseveranza e santità, per vivere in pienezza il loro “essere Gesù”, e questa Mamma può essere solo Maria.



“… E tutti coloro che crederanno alla loro Parola”.

Famiglie e laici del Cenacolo vivono il loro sacerdozio battesimale in profondità per essere di aiuto e sostegno alle sorelle e ai sacerdoti. Il popolo di Dio ritrova in Maria il grembo in cui fiorisce e cresce la vita cristiana e il nucleo familiare, chiamato ad essere espressione visibile dell’amore fedele di Cristo per l’umanità. Primo impegno di queste famiglie sarà l’attenzione al pastore: non soltanto come semplici operatori pastorali, ma prima di tutto come “amici” del suo Sacerdozio, per sostenerlo e incoraggiarlo come uomo e presbitero. Questo sostegno, se radicato in Cristo, farà scaturire via via anche il vero aiuto pastorale.